Cos’è il QoS e come impostare il router




Asus DSL-AC68U – Limite di Banda

E’ la terza possibilità di gestione del QoS offerta dall’Asus DSL-AC68U. Abbastanza rapida nella sua gestione ed impostazione vuole essere l’alternativa  al QoS adattivo che basa le proprie impostazioni privilegiando la tipologia di servizio.

QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68U

Qui le impostazioni vengono fatte privilegiando la periferica che dovrà essere indicata nella colonna “bersaglio” scegliendola dal menù a discesa. Anche in questa tendina è data la possibilità di selezionare periferiche off-line a cui attraverso il DHCP si è assegnato un ip fisso.

Per ogni periferica selezionata si dovrà quindi indicare il limite di velocità massima in download e upload basandosi sui parametri della propria connessione.

Per fugare eventuali dubbi vi faccio un esempio prendendo come riferimento una connessione a 100 in Down e 20 in Up.

Ho 2 pc che non voglio limitare nell’uso della banda e un nas che uso principalmente per il download al quale voglio togliere tutta la banda utilizzata nel momento in cui uno o entrambi i pc utilizzando internet richiedono la massima velocità disponibile. Per pc che utilizzano internet intendo che utilizzano qualsiasi applicazione (web browser, ftp, streaming, ecc).




Imposto pc1 a 100/20, pc2 a 100/20 e nas a 10/2. Impostare i 2 pc allo stesso valore non è un problema, ho semplicemente detto al router di dare pure a queste 2 periferiche tutta la banda disponibile e nel momento in cui entrambi i pc hanno la possibilità di sfruttarla tutta e la richiedono contemporaneamente, la banda sarà utilizzata al 50% da entrambi esattamente come succede senza impostare nessun QoS. Se in tutto questo si aggiungesse il nas con il suo download, a questo non sarebbe concesso dal QoS di utilizzare più di 10 Mb/s lasciando ai 2 pc i restanti 90 Mb/s di banda disponibile che dividerebbero tra di loro.

Il QoS non è mai un limite assoluto

Impostare regole di QoS non è mai una cosa sbagliata e non è neanche necessario stabilire regole per tutti i servizi o tutte le periferiche. Ciò che non sarà specificato nelle regole QoS comunque godrà della banda residua una volta soddisfatte le regole presenti.

Limitare attraverso il QoS un servizio o una periferica non significa segregare quel servizio o quella periferica a quel valore impostato. Questo sarà vero solo se la banda disponibile è completamente utilizzata, ma se abbiamo configurato il servizio ftp ad un utilizzo non superiore al 5% della banda disponibile e in un dato momento la rete è utilizzata solo da quel servizio, quel servizio comunque utilizzerà tutta la banda di cui ha bisogno (fino anche al 100%) e non solo il 5% definito nel QoS.

Questo è un principio che vale sempre, e anche al contrario. Infatti se ho configurato il servizio di streaming al 100% dell’uso della banda e l’uso di questo servizio in un dato momento richiede solo l’80% di banda, il restante 20% di banda sarà comunque utilizzabile anche da servizi che hanno regole più stringenti; il servizio ftp di prima quindi potrà comunque utilizzare come utilizzerà il 20% della banda pur in presenza della regola del 5%.

La segmentazione della banda quindi non sarà mai netta così come la si definisce nelle regole QoS, ma ci sarà sempre un continuo riproporzionamento della stessa. Si avrà una segmentazione esatta della banda così come definita nelle regole QoS solo nella contemporanea presenza di tutti i servizi definiti, nella richiesta da parte di ogni servizio di una banda superiore a quella definita nel QoS per ognuno di essi e sopratutto quando la banda disponibile è tutta utilizzata.

Buon divertimento.


Altri post.....

Ancora nessun commento

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.



*