Cos’è il QoS e come impostare il router




QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68U

Cos’è e come funziona il QoS nei router

Impostazioni Asus DSL-AC68U

QoS, acronimo di Quality of Service è quella funzione presente in alcuni router solitamente di fascia medio-alta e alta che permette la gestione della banda disponibile e dell’assegnazione della stessa alle periferiche di rete e/o ai servizi in uso in modo del tutto automatico.

La finalità del QoS è quella di garantire sempre la banda necessaria per l’uso di quel determinato servizio o di quella determinata periferica secondo un ordine gerarchico di priorità che viene definito dall’utente in base alle proprie esigenze.

Di QoS non si parla solo nei router “casalinghi” (anzi non se ne potrebbe neanche parlare), ma soprattutto in realtà aziendali importanti e ancor di più nei contesti IT (service provider, nodi di interconnessione della rete ecc.) dove il QoS diventa imprescindibile per garantire il corretto funzionamento della rete, evitando congestioni e garantendo la banda necessaria ad ogni servizio.

Per meglio intendere un utilizzo tipico e imprescindibile del QoS a QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68Utitolo di esempio basti pensare ad un’azienda ospedaliera che utilizza la rete per interventi chirurgici video assistiti (chirurgo che opera seguito dallo specialista collegato in videoconferenza) o in quelle circostanze in cui siamo rimasti allibiti nel sentire che il chirurgo ha operato da una sede remota utilizzando la fantascientifica chirurgia robotica.

Sarebbero state cose impossibili senza QoS e qui parliamo di QoS gestito sull’intera tratta tra il chirurgo e l’ospedale, perchè una congestione della rete in un punto qualsiasi avrebbe compromesso tutto.

Tornando sul fronte dell’utente finale, prima ho scritto che per i router casalinghi di QoS non si potrebbe neanche parlare, e così è almeno in senso stretto. La ragione di questo sta nel fatto che le connessioni (di qualsiasi provider per qualsiasi tipologia di prodotto) vendute agli utenti home sono riferite ad una banda “best effort” e questo rende per l’utente finale home il QoS più un “concetto” che non una reale possibilità perchè di fatto si ha a disposizione una connessione  con banda di che non è garantita in nessun caso, in esatta antitesi con quanto prefisso dal QoS.

Avere una banda best effort significa che la velocità di banda massima che ci è stata venduta non è garantita mai e in nessun caso e che a quella teorica velocità è possibile arrivare solo se la rete non è congestionata e vi è una reale e buona disponibilità di banda libera. Ritornando un attimo al discorso di QoS in senso stretto, tutta la banda impegnata dagli utenti home è proprio quella banda che viene per prima tagliata per garantire il funzionamento di quei servizi e di quelle connessioni che al contrario hanno una banda garantita. Questo succede proprio grazie al QoS applicato da chi ci fornisce la connessione.

Detto tutto ciò possiamo avvicinarci alle impostazioni del QoS nei nostri router sapendo che quanto andremo a fare sarà per regolare il traffico interno della nostra rete in relazione alla banda disponibile che effettivamente avremo in quel dato momento.




Quanto di seguito è riferito alle impostazioni QoS del router Asus DSL-AC68U, ma che generalmente può essere applicato a qualsiasi router che disponga della gestione del QoS dato che questo tipo di impostazioni sono molto simili anche tra router di marchi diversi.

Asus DSL-AC68U offre tre possibilità diverse di gestire il QoS

  • QoS Adattivo
  • QoS Tradizionale
  • Limite di banda

L’accesso a questa funzione l’otteniamo cliccando sulla voce “QoS adattivo” del menù e poi sul tab “QoS”

QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68U

Asus DSL-AC68U – QoS Adattivo

E’ la modalità più semplice e immediata di impostazione con la quale è possibile dai selettori in basso (cfr.2)

QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68U

dare una priorità di banda ai giochi, allo streaming o alla navigazione web. Per ognuna di queste scelte il router darà priorità di banda solo a quella selezionata riproporzionando la banda residua (quella non utilizzata dal servizio relativo alla scelta fatta) tra il resto dei servizi in proporzione ai carichi richiesti. In questa maschera è presente anche la possibilità di settare la quantità di banda da gestire in tal senso (“Bandwidth setting” cfr.1) che può essere lasciata in automatico in modo tale da utilizzare tutta la banda disponibile o settarla manualmente. In questa seconda ipotesi lo zero ha lo stesso effetto che lasciare tale parametro in “automatico”, qualsiasi altro valore indicato sarà quello che il QoS dedicherà al servizio selezionato. Ovviamente se avete un 20 mega e selezionate manuale per mettere 20 mega lasciate tutto in automatico, ma se avete una 20 mega e indicate il valore di 7 mega, questi saranno destinati prioritariamente al servizio selezionato, il resto della banda disponibile sarà invece utilizzata dagli altri servizi.

Una nuova icona, in alto (cfr.3) indicherà che è attivo il QoS adattivo è attivato indicando anche il tipo di scelta effettuata (le icone cambiano a seconda della scelta fatta).

In questa modalità vi è una quarta possibilità di scelta “customize” selezionando la quale sarà offerta una personalizzazione più dettagliata come mostrato in figura

QoS - Quality of Service - Asus DSL-AC68U

Qui si troverà qualche servizio in più rispetto alle prime tre scelte, in alcuni casi troppo “secche”, ma soprattutto si potrà stabilire una priorità di un servizio rispetto ad un altro semplicemente trascinando (drag and drop) le palette nell’ordine che si ritiene più idoneo alle proprie esigenze. L’ordine di utilizzo della banda assegnata o di tutta la banda disponibile sarà dall’alto verso il basso dove il primo servizio (quello più in alto) avrà maggiore priorità nell’utilizzo della banda rispetto all’ultimo a cui sarà data solo la banda residua.


Altri post.....

Ancora nessun commento

Lascia il tuo commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.



*