Masterizzare DVD e CD – Come fare – Il software




imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

In questo articolo ci concentriamo esclusivamente su una necessità: “Mi serve un software gratuito e che funzioni bene per masterizzare tutto ciò che voglio“.

Download

Senza troppi preamboli scarichiamo quindi ImgBurn (gratuito) direttamente dal sito del produttore. Da questo link si accede direttamente alla pagina di download e una volta lì vi consiglio di cliccare sul link “Mirror 7 – Provided by ImgBurn“. Evitate gli altri link che vi reindirizzano su siti che potrebbero aver aggiunto al file originale anche propri installatori di toolbar o altro (ecco perchè tanti di voi si ritrovano i browser che proliferano di toolbar). Dalla stessa pagina più in basso trovate la sezione “ImgBurn Translation Language Files” dalla quale vi consiglio di scaricare il file della lingua (qui l’italiano).

Abbiamo ottenuto così 2 file; quello del software che ha estensione .exe e quello della lingua che ha estensione .zip.

Installazione

Con doppio clik sul file .exe partirà l’installazione e vi basterà confermare le varie finestre per concluderla. Terminata l’installazione con “esplora risorse” ci portiamo nella cartella del software (nella maggior parte dei casi sarà c:programmiimgburn o c:programmi(x86)imgburn) all’interno della quale c’è la cartella “languages“; in questa cartella dovete copiare il file presente all’interno del file archivio .zip.

Avvio

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzareAvviato il programma questa è la finestra che vi apparirà (numeretti verdi esclusi) la quale contiene 6 funzioni che praticamente rispondono a tutte le più comuni esigenze. Si aprirà subito sotto anche una seconda finestra che si comporta come una specie di log in tempo reale informandovi sulle varie attività svolte e in esecuzione.

Vediamo tutte una per una le 6 funzioni principali del software:

  1. Masterizza un’immagine;

  2. Crea l’immagine di un disco;

  3. Verifica un disco;

  4. Masterizza file e cartelle;

  5. Crea una nuova immagine;

  6. Sfoglia.


imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

La prima funzione è quella che consente di trasportare un file immagine (.iso, .cue, .img sono estensioni di file immagine tra le più comuni, imgburn ne accetta 21) su cd o dvd.

Al suo click ci troviamo davanti la finestra seguente

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzareCliccando sull’icona a forma di cartella indicata con (1) si aprirà una finestra “esplora risorse” che vi permetterà di selezionare il file immagine che desiderate masterizzare.

Selezionato il file e inserito un supporto vergine (cd o dvd) la finestra cambierà come di seguito.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nell’esempio ho caricato l’immagine di windows 10. Nel campo 1 leggiamo l’etichetta che avrà il nostro cd-dvd e in questa immagine specifica leggiamo anche “bootable”, ovvero disco di sistema che consente l’avvio di un pc anche senza sistema operativo. In altri casi ci sarà solo UDF.

Nella tendina indicata al campo 2 potete selezionare il masterizzatore da usare nel caso sul vostro pc ne esista più di uno.

Campo 3. Spuntando la casella verifica, alla fine della masterizzazione il cd-dvd viene riletto per verificare appunto che la masterizzazone sia andata a buon fine. Questa casella può anche essere deselezionata per non effettuare nessun controllo. Spuntando la casella “modalità test” avrete la possibilità di simulare la masterizzazione senza che di fatto l’operazione avvenga realmente; alla fine vi troverete ancora con il cd-dvd vergine.

Campo 4. Se vi piace fare i fighi, i due tastini aprono e chiudono il cassetto del vs. dvd-rom.

Campo 6. Una serie di informazioni che diventano ancora più utili nel caso di cd-dvd multisessione (imgBurn però non gestisce masterizzazioni multisessione). Il software ci informa dello spazio ancora libero sul supporto masterizzabile e le velocità di masterizzazione supportate dallo stesso compatibilmente con il vostro dvd-rom.

Al campo 7 potete selezionare la velocità di masterizzazione secondo le variabili possibili tra il vostro masterizzatore e il supporto da masterizzare, inoltre vi è presente la scelta AWS (automatic writing speed) che imposta in automatico la massima velocità consigliabile, e la scelta MAX che imposta la velocità di masterizzazione alla massima possibile del vostro masterizzatore.

Nel campo 8 è possibile indicare quante copie vogliamo del nostro cd-dvd. Selezionando un valore superiore ad uno il software alla fine della prima masterizzazione aprirà il cassetto del masterizzatore chiedendo di inserire un nuovo supporto vergine procedendo alla nuova masterizzazione, e l’operazione sarà ripetuta tante volte quante sono le copie indicate.

Premendo l’icona al campo 5 si darà avvio alla masterizzazione stessa. La finestra seguente vi inofmerà sul progresso della masterizzazione oltre ad indicare lo stato dei buffer del dispositivo e del pc.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

A proposito dei buffer di memoria, sappiate che se gli stessi si azzerano la masterizzazione sarà interrotta e il cd-dvd sarà inutilizzabile. E’ opportuno soprattutto se non conoscete le prestazioni del vostro pc e del masterizzatore, effettuare un paio di masterizzazioni in “modalità test” in modo tale da verificare se si giunge al termine della masterizzazione senza problemi; in caso dovesse capitare lo svuotamento dei buffer basta ridurre la velocità di scrittura per risolvere il problema.

In questa finestra trovate anche una serie di opzioni (cerchiate in rosso) selezionabili durante la masterizzazione; sono tutte azioni che saranno eseguite al termine della masterizzazione. In breve: “espelli” permette l’apertura del cassetto; “Chiudi progr.” chiude il programma; “spegni il computer” la devo spiegare?; “canc.immagine” elimina il file immagine al termine delle operazioni; “verifica” se avete dimenticato di selezionarla nella finestra precedente, qui siete ancora in tempo a selezionarla per far effettuare al software la verifica della masterizzazione.

Infine il bottone rosso e bianco interrompe l’operazione, ma dovrete buttare il cd-dvd.

Torna SU

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Questa funzione consente di eseguire l’operazione opposta alla precedente, ovvero trasformare il contenuto di un cd-dvd in un file immagine.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

La finestra principale è simile a quella già vista per la masterizzazione di un immagine, ma a parti invertite.

Campo 1, selezioniamo il lettore nel caso ve ne fosse più di uno nel pc, o altrimenti lasciamo invariato quello proposto.

Campo 2, ci viene già proposto il percorso dove l’immagine sarà salvata e il nome della stessa. Possiamo cambiare entrambe le cose cliccando sull’icona a forma di cartella e se dovesse servire anche cambiare l’estensione proposta .iso in .bin o .img.

Campo 3, va bene MAX e cambiamo il valore abbassandolo, solo se abbiamo problemi a lggere il cd-dvd.

Campo 4, qualora abbiate più cd-dvd di cui volete creare un’immagine, selezionando la casella le operazioni saranno abbreviare e non ci sarà necessità di ritornare in questa finestra ogni volta.

Campo 5, avvia il processo e avrete così ottenuto la vostra immagine.

Torna SU


imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

La funzione permette di effettuare 2 tipi di verifiche. E’ possibile verificare che il cd-dvd sia o meno leggibile, ma anche se il contenuto corrisponde ad un dato file immagine.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Selezionando la casella “verifica con file immagine” si dovrà nel campo successivo anche selezionare il file immagine con il quale fare il raffronto.

Se questa casella non viene selezionata, si verificherà che il cd-dvd sia leggibile senza errori.

Al campo 2 la solita icona che avvia il processo.

Torna SU


imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Questa funzione permette di creare un cd-dvd partendo dai vostri file o da intere cartelle. Questa è la funzione che vi permette di salvare su cd-dvd i vostri file più importanti, i vostri filmati, le vostre foto, ecc. dando al contenuto la forma che più vi piace.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nel campo 1 dall’alto verso il basso troviamo l’icona per aggiungere file, quella per aggiungere cartelle, quella per cancellare evidenziandola una delle selezioni precedenti, e infine il cestino che vi permette di azzerare tutte le selezioni fatte e ripartire da zero.

L’icona indicata al campo 2 vi permette di accedere ad una finestra di selezione molto più ampia che in più vi da la possibilità di cambiare l’ordine dei file per meglio organizzare la struttura.

Nel campo 3 troviamo le stesse possibilità di scelta già viste qui.

L’icona al campo 5 vi permette di cambiare la destinazione in file immagine (vi ricordo che siamo entrati con la funzione prevista per la scrittura diretta su cd-dvd)

L’icona 4 è quanto di meglio si possa avere per strutturare un cd-dvd secondo quanto desiderato.Cliccandola la parte alta sinistra cambia diventando un ulteriore icona cliccando la quale

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

si aprirà il “gestore dello schema del disco”.

Qui potete divertirvi veramente come volete nella strutturazione del vostro cd-dvd.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Velocissimi vediamo a cosa servono i vari tasti: 1) apre un progetto salvato; 2) salva un progetto (potete definire una struttura e salvarla, riaprirla poi (1) e continuare la sua costruzione o magari conservarla se pensate di volerla riusare in futuro); 3) pulisce tutto quello che avete costruito; 4) selezionando nella parte alta uno o più file potete aggiungerli in basso o trascinandoli o premendo questo tasto; 5 e 6) permettono di aggiungere file e cartelle aprendo un’ulteriore finestra esplora risorse; 7) vi permette di inserire una nuova cartella nella vostra struttura; 8) elimina la selezione (file o cartella o più file e cartelle) selezionati nella vostra costruzione; 9) vi permette di rinominare file e cartelle a piacimento; 10) vi permette di cambiare “data creazione” e “ultima modifica” dei file che costituiscono la vostra struttura.




Nella parte alta c’è tutto il vostro pc dalla quale poter prelevare direttamente e semplicemente trascinando nel riquadro in basso a destra tutto ciò che volete. A sinistra della parte bassa vedrete man mano la costruzione dell’albero delle cartelle che vi permetterà di navigare già all’interno della struttura che state creando per il vostro nuovo cd-dvd. Siete assolutamente liberi di fare tutto ciò che volete, anche di rinominare file e cartelle e di nidificare le cartelle come meglio credete.

Le cartelle e i file a dir la verità potete trascinarli anche nella parte sinistra facendo in modo però di rilasciarli sull’icone “radice” o sulle cartelle già inserite qualora vogliate inserire la vostra selezione in una di queste.

Ad esempio: diciamo che volete masterizzare due cartelle presenti sul vostro pc, e queste due cartelle che chiamiamo A e B si trovano in c:. Nel vostro nuovo cd-dvd però avete voglia di masterizzarle in modo tale che B si trovi dentro A, e al tempo stesso avete anche voglia di cambiare il loro nome in esterna ed interna (spero di non avervi scecherato troppo).

Quindi trasciniamo la nostra cartella A nel riquadro di destra (la vedremo anche a sinistra), nella parte sinistra ora clicchiamo sulla cartella A e a destra ne vedremo il suo contenuto; a questo punto nel riquadro di destra trasciniamo la cartella B, e così facendo l’avremo inserita nella cartella A come deisderato.

Inoltre tutto ciò che vedremo nei due riquadri in basso (quelli dove trasciniamo file e cartelle) può essere rinominato a piacimento. Così potremo rinominare la nostra cartella A in esterna e la nostra cartella B in interna.

Ad esempio nell’immagine seguente ho trascinato 2 cartelle di windows, globalization e system32; quest’ultima l’ho rinominata pippo.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Man mano che componete il vostro cd-dvd la barra (1) vi informerà su quanto spazio avete occupato e quanto ne resta ancora disponibile; questo valore è in relazione al campo (2) dove c’è una casella di controllo. Lasciandola spuntata vedrete che il valore indicato più a destra cambia con l’aumentare dei dati passando da CD 650 MB fino a BD-R (blu-ray) indicandovi quindi quale supporto inserire per la masterizzazione del vostro progetto. Se invece la casella la lasciate senza spunta bloccate la dimensione del progetto al supporto che indicate, raggiunta la quale dimensione non potrete aggiungere ulteriori file.

La barra di stato (3) fornisce ulteriori informazioni circa la grandezza dello spazio usata e libero del vostro progetto sempre in relazione a cosa è selezionato al campo 2.

Terminata così la definizione della struttura usciamo da questa finestra chiudendola con la X in alto a destra (come si chiude qualsiasi finestra di windows) e torneremo alla seguente finestra.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nell’area cerchiata in rosso molto probabilmente nella vostra ci sarà una lista di “sconosciuto”, ma basterà premere sul tasto (1) “calcola le dimensioni dell’immagine” per ottenere qualcosa di simile a quanto sopra. L’informazione più importante è quella che indica il tipo di supporto minimo necessario alla masterizzazione. Qui si legge CD-R/RW 650 Mib, questo significa che posso inserire un normalissimo CD per masterizzare quanto da me selezionato e nessumo mi vieta di sprecare un DVD o peggio un Blu-Ray. Tenete sempre d’occhio questo tipo di informazioni per usare il supporto più corretto alla effetiva necessità.

Prima di avviare la masterizzazione diamo uno sguardo rapido alle altre impostazioni.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nel tab periferica possiamo impostare la velocita (lasciare AWS non è male) e il numero di copie.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nel tab opzioni accertatevi che sia così come indicato qui. Le altre possibilità servono a rendere retrocompatibile fino al vecchio dos il cd-dvd che stiamo per masterizzare.

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Nel tab etichetta possiamo dare un nome al nostro cd-dvd (1); il tastino (2) ci lascia ancora la facoltà di decidere se al posto di procedere con la masterizzazione vogliamo creare solo un file immagine.

Con il solito tastone 3 avviamo finalmente il processo di masterizzazione.

Torna SU

imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Valgono le stesse cose scritte per la funzione “Masterizza file e cartelle” appena descritta. La differenza stà soltanto nel fatto che con questa funzione creiamo un file immagine, con la precedente passiamo subito alla masterizzazione. Sono talmente la stessa cosa tranne che per il risultato finale che imgBurn ci permette di cambiare idea (su ciò che vogliamo ottenere, file immagine o masterizzazione) anche all’ultimo momento prima di aviare l’operazione scelta premendo il tastino (2) (vedi immagine precedente).

Torna SU


imgBurn, Masterizzare CD DVD, come fare a masterizzare

Questa funzione non la userete mai salvo in casi sporadici e particolari. Vi permette di masterizzare dati senza senso su di un supporto soltanto al fine di verificare il corretto funzionamento del masterizzatore.

Mancanze

ImgBurn difficilmente vi farà rimpiangere altri software di masterizzazione anche se ha (a mio avviso) 2 mancanze importanti.

Non ha possibilità di fare la copia diretta da cd-dvd a cd-dvd (possibile però in presenza di due masterizzatori nel pc). Ma la cosa è risolvibile sia pur con una maggiore perdita di tempo procedendo prima con il creare un immagine del cd-dvd che voliamo duplicare, e poi masterizzando la stessa sul nuovo supporto.

La seconda mancanza riguarda l’impossibilità di gestire masterizzazioni multi sessione; che è la possibilità di scrivere un cd-dvd in più volte aggiungendo continuamnete file fino al suo riempimento per poi finalizzarlo e renderlo non più aggiornabile..

Ma sono sicuro che riuscirete a sopravvivere anche senza queste 2 sia pur utili funzioni.

Buon divertimento.